ICP, Università e Regione insieme un Policlinico pediatrico a Milano

ICP, Università degli Studi e Regione Lombardia insieme per creare a Milano un Policlinico pediatrico con il nuovo Ospedale dei Bambini Buzzi

(com. stampa ICP, Milano 1 ottobre 2014) –In occasione dell'insediamento del nuovo Direttore della Pediatria dell’Ospedale dei Bambini di via Castelvetro, prof. Gianvincenzo Zuccotti - in un aula magna al gran completo con il personale ospedaliero e universitario di ICP e del Sacco, il Vice Presidente dell’Ordine dei Medici di Milano, i rappresentanti di ASL Milano e delle principali Onlus - è stata unanimemente riaffermata la necessità e la volontà di dare finalmente a Milano un grande Ospedale dei Bambini, un vero policlinico pediatrico, come hanno altre città italiane ed europee.
Il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera Istituti Clinici di Perfezionamento Alessandro Visconti ha sottolineato che con l’arrivo del prof. Zuccotti si rafforza la collaborazione tra ICP e l’Università degli Studi di Milano e l’Ospedale Sacco (da cui proviene il prof. Zuccotti):

«la ricerca del comune denominatore tra enti ed istituzioni diverse, l’andare oltre i diversi feudi, il fare rete e lavorare sull’integrazione delle aziende milanesi che si occupano di pediatria, è da sempre un obiettivo di ICP».

Visconti ha inoltre ricordato la forte attrattività del Buzzi (fuori Milano più fuori regione: 30% accessi PS, 51% ricoveri pediatrici; 42% ricoveri in terapia intensiva pediatrica). Il Buzzi fa parte di AOPI che raggruppa i più importanti Ospedali Pediatrici Italiani

«Obiettivo è sviluppare l’eccellenza clinica - ha detto Visconti - mettendo sempre al centro bambino e la sua famiglia, coniugando l’orientamento all’eccellenza, anche in collaborazione con l’Università, e l’attenzione al territorio, con i pediatri di libera scelta»

La necessità di fare rete, integrando e razionalizzando le strutture milanesi, anche a livello universitario, è stata subito ripresa dall’intervento del Rettore dell’Università degli Studi Gianluca Vago che ha riconfermato come il proprio impegno in questa direzione caratterizzerà anche il suo mandato istituzionale e le proposte a livello regionale e nazionale. Il Buzzi diventerà uno dei poli importanti per la formazione dei futuri medici e specializzandi in Pediatria.
Il prof. Zuccotti ha affermato che

«sarà possibile far crescere la grande qualità del Buzzi, con sempre più didattica, sempre più ricerca: si cura meglio dove si fa ricerca, e si fa meglio la ricerca dove si cura».

La prospettiva è che il Buzzi possa diventare, anche in rete con altre strutture, il Policlinico Pediatrico di cui, dopo tanti anni e progetti, non è ancora dotata una città come Milano.
Il sen. Fabio Rizzi, Presidente della III Commissione Sanità e Politiche Sociali di Regione Lombardia

«in una città come Milano che cambia, in una Regione come la Lombardia, che si evolve, manca quello che c’è in altre grandi città italiane ed europee. Ma adesso il progetto nuovo Buzzi si presta perfettamente a questa missione: dare anche Milano e a Lombardia un grande ospedale pediatrico»
Rizzi ha anche commentato con piacere «come negli interventi di Visconti, Vago, Zuccotti e Guido Bonomelli (Vice Direttore Generale di Infrastrutture lombarde che ha illustrato le caratteristiche progettuali e la tempistica) si sia incominciato a pensare non solo agli aspetti di struttura, ma a quelli di contenuto che deve avere un ospedale di riferimento come il Buzzi»